Reba S.r.l. Tel: 010 6505646
Vendita e manutenzione batterie industriali
Home
Chi Siamo
Prodotti e servizi
Referenze
Preventivo
Contatti
Approfondimenti
Links Utili
 

Home > Reba Batterie Industriali > Approfondimenti > Tipi di piastre: batterie al Ni-Cd

Tipi di piastre per batterie al Ni-Cd
Piastre sinterizzate al NiCd Piastre positive e negative a tasca Piastre positive a tubetti
Gli elettrodi sono costituiti da piastre altamente porose, di spessore di 1mm ottenute per sinterizzazione di una speciale polvere di nikel. Queste piastre sono poi rinforzate con una lamina d'acciaio nichelata e forata.
I pori delle piastre positiva e negativa sono imbevuti in una soluzione rispettivamente di nikel cadmio. Con un procedimento particolare, si fanno precipitare nei pori gli idrossidi metallici della soluzione che cosi formano le masse attive.
La bassissima resistenza interna degli elementi che utilizzano piastre sinterizzate, è in parte dovuta al fatto che le masse attive non sono schermate da una lamina d'acciaio e che quindi il percorso delle cariche nell'elettrolito non è limitato dai fori.
Inoltre la massa attiva ha un contatto molto intimo con la struttura del supporto, che è un buon conduttore.
La corrente che fluisce nell'elemento deve attraversare solo strati molto sottili di questa massa, come avviene nelle piastre a grande superficie della batterie al piombo.
Le piastre negative e positive sono d'aspetto esterno uguale e vengono assemblate a distanza molto ravvicinata. Tali caratteristiche costruttive rendono queste piastre particolarmente adatte per regimi di scarica con correnti elevate.
Negli elettrodi a tasca la materia attiva è posta in tasche d'acciaio perforate e sovrapposte l'una all'altra. La materia attiva positiva è costituita da idrossido di nickel. A causa dello spessore relativamente elevato della piastra è indispensabile aggiungere alla materia attiva positiva un additivo buon conduttore elettrico; quello più usato è la grafite. La materia attiva negativa è costituita da idrossido di cadmio. Le piastre a tasca vengono realizzate in 3 versioni, diverse tra loro per lo spessore della piastra, che viene dimensionato in funzione del diverso tipo d'impiego a cui la piastra stessa è destinata. Nelle piastre alcaline a tubetti, la massa attiva di idrossido di nickel è contenuta in tubetti d'acciaio perforati.
Per ottenere una migliore conducibilità elettrica in questo caso non si usa grafite ma si alternano strati di nickel finemente laminato con strati di idrossido di nickel. Il vantaggio del nickel laminato è che non si separa dalla massa attiva, cosa che ad esempio accade alla grafite nelle piastre a tasca.
La forma cilindrica dei tubetti conferisce alla piastra un'elevata resistenza meccanica ed un buon rendimento energetico.
Date le loro caratteristiche, le piastre alcaline a tubetti sono esclusivamente idonee per scariche di tipo lento e polungato.

Indietro

Copyright 2004 Reba S.r.l. Home Contatti
pannelli solari